Cerca
  • Simona Trifogli

Venerdì, 22 Maggio 2020

Mi sembrava di non aver mai toccato l'apice. Se mi voltavo indietro, mi sembrava di non aver avuto nemmeno una vita. Un po' di vicissitudini. Progressi e regressi. Ma niente di più. Non avevo fatto niente, prodotto niente. Avevo amato qualcuno, ed ero stato amato. Ma non mi restava niente. Il paesaggio era stranamente piatto. Mi sembrava di muovermi all'interno di un videogame. Come Pac-man, avanzavo mangiando i puntini che componevano il labirinto. Senza scopo. Ma con la certezza, prima o poi, di morire.

Haruki Murakami

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Venerdì, 7 agosto 2020

Amo la radio perchè arriva dalla gente entra nelle case e ci parla direttamente e se una radio è libera ma libera veramente mi piace ancor di più perchè libera la mente. Eugenio Finardi

Giovedì, 6 agosto 2020

Quando l'allievo è pronto, il maestro apparirà. Don Diego de La Vega

Mercoledì, 5 Agosto

Le parole abbagliano e ingannano perché sono mimate dal viso. Ma le parole nere su una pagina bianca sono l'anima messa a nudo. Guy de Maupassant